Concorso 2018

PREMIO “SILVIO SERBASSI”

La decima edizione del concorso, intitolato al Segretario Generale dell’associazione venuto a mancare qualche anno fa, ha evidenziato una nuova generazione di fotografi che hanno battuto, nel giudizio della Giuria, i vincitori delle edizioni precedenti. Il concorso, il cui scopo è quello di favorire la diffusione della fotografia a supporto all’attività naturalistica della nostra associazione, era suddiviso nelle sezioni “Botanica” e “Micologica”, e proponeva lo stesso tema: “LA FORZA DELLA NATURA. I funghi, le piante selvatiche, i fiori, le erbe di prati e campi possono esprimere con forza la vitalità che alberga in loro, come in tutti gli organismi. Fai risaltare con un’immagine i modi con i quali questa energia può sprigionarsi”.

La Giuria, composta da Andrea Traversi (presidente), Pino Conserva, Achille Olivieri, Carmelo Murabito e Fausto Marino Museo ha espresso le sue preferenze, individuando le seguenti foto vincenti:

SEZ. BOTANICA

SEZ. MICOLOGICA

 

FOTO

AUTORE

 

FOTO

AUTORE

Dolce riposo

Meryem Amel

Sinfonia del Destino concerto per tromba

Enzo Ferri

Timo sulle Murge

Daniela Terenzi Mellini

Verso il cielo

Luciano Zonetti

Ultima neve di primavera

Luciano Zonetti

Come ostriche con perle

Amedeo Schipani

Sono state presentate complessivamente 85 immagini, 53 nella sezione botanica e 32 in quella micologica.

A questa edizione del concorso hanno partecipato 13 concorrenti, tutti tutti presenti nella sezione botanica, 7 di loro anche in quella micologica.

Nel giudizio della Giuria, i fotografi che si erano segnalati nelle precedenti edizioni del concorso sono stati superati ai vertici della classifica da esordienti di talento. Tra i concorrenti “storici” si è segnalato Luciano Zonetti, spesso vincitore negli anni passati, con la sua presenza sul podio in entrambe le sezioni, dove ha conquistato un secondo e un terzo posto.

Conquista il primo posto nella sezione botanicaDolce riposo”, di Meryem Amel. La composizione è molto curata e, come ci ha spiegato l’autrice, è stata realizzata “in interni”, utilizzando la giusta illuminazione e come sfondo un libro di erbe che, opportunamente sfocato, ha dato l’illusione di un ambiente naturale.

Seconda Daniela Terenzi Mellini, con Timo sulle Murge, la foto che forse più delle altre coglie il tema proposto quest’anno, “La forza della Natura”, con l’erba che si piega al vento ma dà prova della propria tenacia. Sullo sfondo si intravede Matera con il profilo delle sue case.

Terzo, come detto, Luciano Zonetti con Ultima neve di primavera, simpatica immagine di un crocus che emerge dalla neve.

Nella sezione micologica Enzo Ferri si è aggiudicato il primo posto con “Sinfonia del Destino concerto per tromba”, primo piano di un gruppetto di Trombette dei Morti (Craterellus cornucopioides). La ripresa ravvicinata sottolinea l’energia con la quale i funghi ritratti emergono dal substrato di crescita. Anche le altre immagini presentate nelle due sezioni da Enzo hanno incontrato il favore sia della Giuria che del pubblico presente al momento della premiazione, dimostrandone l’abilità tecnica e la competenza naturalistica.

Alle spalle del vincitore si piazza Luciano Zonetti con “Verso il cielo”, bella immagine di un gruppo di funghi lignicoli che si “arrampicano” lungo il tronco di un albero.

Al terzo posto si è classificato Amedeo Schipani, vincitore in questa sezione lo scorso anno, con “Come ostriche con perle”: l’immagine illustra un gruppo di funghi molto piccoli e non molto conosciuti (Cyathus striatus) che, nella coppa, contengono delle piccole perline con all’interno le spore.

Seguono le raccolte che mostrano le foto in concorso nelle due sezioni. 

                                                                                             Antonio Lavagno

SEZIONE BOTANICA


SEZIONE MICOLOGICA

Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • PDF
  • RSS
  • email

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Traduci il sito

    Translate from:

    Translate to: