LISTE ROSSE

In occasione della Giornata mondiale della biodiversità, celebratasi in tutto il mondo il 22 maggio sc., il Ministero dell’Ambiente e Federparchi hanno presentato a Roma due volumi che contengono le cosiddette Liste Rosse nazionali delle specie minacciate. Il primo volume è dedicato agli animali e il secondo alle  piante che include le specie vascolari, i licheni, le briofite e i funghi.

Lo strumento delle Liste Rosse è stato introdotto dall’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura (IUCN) e si occupa della conservazione della biodiversità fornendo anche valutazioni sullo stato di rischio di estinzione a livello di specie.

Questo strumento è importante in quanto viene adottato come riferimento e indicatore a livello internazionale per fornire informazioni sintetiche e confrontabili sullo stato di conservazione delle specie e sull’efficacia delle azioni intraprese e da intraprendere per contrastare i fattori di minaccia individuati al fine di arrestare la perdita di biodiversità.

La biodiversità vegetale mediterranea, in particolare, è gravemente minacciata da cambiamenti ambientali provocati dalle attuali dinamiche socio-economiche e di utilizzo del suolo.

Il lavoro presentato è il risultato di un progetto, finanziato dal Ministero dell’Ambiente e realizzato dalla Società Botanica Italiana che ha coordinato oltre 200 botanici ed esperti di tutto il Paese che hanno seguito i rigidi criteri di valutazione IUCN definendo così le categorie di minaccia in cui ricadono.

Molto interessante l’inserimento di 13 specie di funghi (v. tabella seguente) tra le quali si rilevano 3 specie gravemente minacciate di estinzione.

Ordine Famiglia Specie Categoria IUCN per l'Italia
Boletales  Paxillaceae Alpova rubescens (Vittad.) Trappe DD (dati insufficienti)
Boletales Boletaceae Boletus dupainii Boud. VU (vulnerabile)
Agaricales Agaricaceae Disciseda bovista (Klotzsch) Eyndh DD (dati insufficienti)
Agaricales Entolomataceae Entoloma bloxamii (Berk & Broome) Sacc. EN (minacciata)
Russulales Hericiaceae Hericium erinaceus (Bull.Fr.) Pers. EN (minacciata)
Agaricales Hygrophoraceae Hygrocybe calyptriformis (Berk. & Broome) Fayod EN (minacciata)
Pezizales Pezizaceae  Peziza pseudoammophila Bon & Donadini CR (gravemente minacciata)
Hymenochaetales Hymenochaetaceae Fomitiporia pseudopunctata (A.David, Dequatre & Fiasson) Fiasson* EN (minacciata)
Agaricales Pleurotaceae Plerotus nebrodensis (Inzenga) Quél. CR (gravemente minacciata)
Xylariales Xylariaceae Poronia punctata (L.) Fr. VU (vulnerabile)
Agaricales Psathyrellaceae Psathyrella ammophila (Durieu & Lév.) P.D.Orto NT (quasi a rischio)
Boletales Rhizopogonaceae Rhizopogon rocabrunae M.P.Martin CR (gravemente minacciata)
Boletales Boletaceae Boletus ichnusanus (Alessio, Galli & Littini) Oolbekk.** EN (minacciata)
       
*Phellinus pseudopunctatus A. David, Dequatre & Fiasson  
** Xerocomus ichnusanus Alessio, Galli & Littini  

Da evidenziare la presenza di Pleurotus nebrodensis, fungo endemico siciliano, che era già stato incluso tra le 50 specie più minacciate del Mediterraneo.

Dallo studio risulta che le principali minacce alla biodiversità vegetale in Italia sono rappresentate dall’urbanizzazione selvaggia (abusivismo edilizio), dallo sviluppo di infrastrutture, dall’allevamento intensivo e dalle attività turistico-ricreative (turismo).

Cosa fare?

Gli autori dello studio suggeriscono di porre un freno al consumo del suolo e alla distruzione di habitat particolarmente minacciati come ambienti umidi e zone costiere, sui quali concentrare l’attenzione e lo sforzo conservazionistico.

Inoltre, viene attirata l’attenzione degli addetti ai lavori sul fatto che il cambiamento climatico in corso potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione in futuro; forse non ora, ma sicuramente nei prossimi 30-40 anni.

Chi desidera approfondire l’argomento trova le Liste Rosse disponibili sul sito:

http://www.iucn.it/pdf/Comitato_IUCN_Lista_Rossa_della_flora_italiana_policy_species.pdf

Paolo Lavezzo

Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • PDF
  • RSS
  • email

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Traduci il sito

    Translate from:

    Translate to: