Sonchus asper (L.) Hill

 

Sonchus asper

Famiglia:  Asteraceae (ex Compositae)
Nomi  volgari: Crespino spinoso, Lattuga pungente.
Descrizione: Pianta erbacea annuale con fusto robusto, cavo e poco ramificato. La base fogliare è arrotolata ”a chiocciola” con margine munito di piccole spine. Anche le foglie superiori hanno il margine spinoso e la pagina superiore lucida. Fiori ligulati, generalmente gialli, raccolti in capolini. I frutti sono acheni con pappo bianco.
Fioritura: dalla primavera all’autunno, secondo l’altitudine ed il clima.
Habitat: Cresce pressoché ovunque  nei terreni incolti, lungo i bordi stradali in pianura ed in collina. Si può considerare quasi pianta infestante.
Principi attivi e usi fitoterapici:  ha proprietà depurative, diuretiche e mineralizzanti. Ha un buon contenuto di sali minerali, ferro, calcio, fosforo, vitamine e fibre.
Usi alimentari:  da raccogliere in primavera,  quando non è in fiore e  quando i tessuti sono teneri e succosi e raggiungono il massimo sapore; ha un gusto amarognolo, ottima soprattutto cotta, sola o mista con altre erbe spontanee; si può condire all’agro o ripassare in padella. E’ piacevolissima al palato.
Curiosità e note: il suo nome deriva dal latino “sonchus” = cavo/spugnoso e “asper” = ruvido. Diffusa anche nell’antichità; Plinio racconta che Teseo ne mangiò prima di affrontare il Minotauro. Contiene un latice bianco e, anticamente, si riteneva che questo aumentasse la produzione del latte nelle donne.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • PDF
  • RSS
  • email

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Traduci il sito

    Translate from:

    Translate to: